Benvenuto da Antonio Costantini

Specializzata in restauro d'arte dal 1980, la ditta Costantini Antonio srl, effettua restauro conservativo di superfici affrescate, dipinte, intonaci di pregio e pietra e marmo. La ditta di Treviso fornisce consulenza specialistica ai professionisti, effettuando studi di fattibilità preliminare al restauro per il recupero storico-artistico di materiali architettonici.

Altari

Un intervento di restauro di un altare di un edificio di culto richiede particolare perizia e abilità, oltre che un’apposita preparazione in materia. La ditta Costantini Antonio srl di Treviso riesce a garantire restauri a regola d’arte, realizzati con le tecnologie più avanzate, in modo da assicurare sempre il massimo risultato. Alla fine dell’intervento di recupero o manutenzione, l’altare acquisterà nuovamente la reale lucentezza, nobiltà e prestigio originale.

 

ALTARE CHIESA SELVA DEL MONTELLO

 

Preconsolidamento, pulitura, reintegrazione delle porzioni di pietra mancanti e stuccatura.

In accordo con i responsabili della Soprintendenza, avevamo constatato la necessità dell’intervento di restauro conservativo del bellissimo altare, imponente nelle sue dimensioni, ricco di elementi architettonici con variegati elementi policromi in marmo di grande tono e lucentezza, statue grandi e piccole ed ornato finemente lavorati da grandi maestri scalpellini, che si presentava ricoperto da uno spesso strato di nerofumo e polvere sedimentata, con numerose rotture degli elementi in pietra.

 

Mediante siringatura con ago sottile è stata iniettata della resina fluorurata per il preconsolidamento del materiale, con caratteristica di alta reversibilità. Si è proceduto alla rimozione dei sali presenti sulla superficie del marmo applicando impacchi. Il lavoro di pulitura iniziale è stato eseguito con più lavaggi delicati del marmo fino a scorgere il candore delle superficie lapidea pulita. Le numerose reintegrazioni delle parti mancanti di marmo, sono state eseguite con malta a base di calce aerea grassello stagionata almeno quattro anni in “fossa”, additivata con polvere di marmo di Carrara o di marmo di Verona e blu lapislazzuli. Con materiale di calce miscelata con sabbia fine sono state reintegrate le vecchie malte di stuccatura dei giunti, utilizzando più granulometrie mescolando sabbia di campo di differenti dimensioni.

Le numerose lacune da reintegrare, sono state consolidate con resina acrilicasilicato d’etile nano strutturato.

Gli interventi sono stati eseguiti nel rispetto della ns. metodologia applicata al Restauro Conservativo secondo le Normative recenti e le raccomandazioni “UNI Normal”.

 

La nostra ditta è certificata ISO 9001 e controlla il procedimento ed i materiali.